Genetica

Home / Azienda / Allevamento / Genetica

geneticaLe bovine di razza bruna sono da secoli allevate in Valtellina. Allevare questa razza significava avere degli animali molto robusti e rustici, in grado di adattarsi alle tre diverse zone di produzione: fondovalle, maggenghi, ma soprattutto negli alpeggi.

La Bruna Alpina Valtellinese era una razza a triplice attitudine (lavoro, latte, carne), ormai considerata una grande produttrice di latte e carne di alta qualità.
Fino agli anni ’60 ciò che diede economicità a questa razza era appunto la sua versatilità (razza a triplice attitudine).

Ma verso la metà degli anni 60′ inizia a svilupparsi l’esigenza di dare una nuova validità economica alla razza Bruna, in altre parole di rendere l’allevamento redditizio. In quegli anni si cominciò a puntare con decisione sulla massiccia produzione di latte che diede un forte impulso all’espansione della razza.
In un secondo momento si prese in considerazione anche l’aspetto morfologico per cercare di completare il lavoro di miglioramento, inteso in modo generale della razza bruna.

Grazie a quel tipo di selezione, negli anni ‘70-’80 è possibile trovare la bruna in tre diversi ambienti quali: i classici territori alpini suddivisi nei diversi livelli di produzione, le isole ed il Sud Italia e la zona agricola per eccellenza quale la Pianura Padana.
Il percorso di selezione della tradizionale Razza Bruna prosegue attraverso l’incontro con le Brown Canadesi. Questo incontro e quindi il conseguente scambio di riproduttori è stato fondamentale, sia per potenziare ulteriormente le capacità produttive, sia per migliorare l’aspetto morfologico delle nostre brune, nonché per evitare la consanguineità.

LA NOSTRA SCELTA

La scelta di allevare questa razza è dettata da una profonda passione, ed alimentata dalla volontà di offrire ai propri clienti dei prodotti di qualità superiore.
Le nostre bovine sono in grado di sostenere ragguardevoli produzioni di latte in termini di quantità e qualità, intesa come titoli di grasso e proteine. Il latte delle nostre bovine presenta ottime rese alla caseificazione e un’altrettanta buona capacità di adattamento alla produzione dei formaggi tipici Valtellinesi.

SELEZIONE E CONTROLLI

I capi che costituiscono la nostra mandria sono tutti iscritti al “Libro Genealogico dei Bovini di Razza Bruna” e sono sottoposti a controlli funzionali da parte dei tecnici dell’APA di Sondrio (Associazione Provinciale Allevatori della provincia di Sondrio) la quale fa capo all’ANARB (Associazione Nazionale Allevatori di Razza Bruna). All’inizio la selezione delle bovine si è basata esclusivamente sull’esame del genotipo. Tecnici e studiosi hanno cercato di trovare correlazione tra capacità produttive ed aspetti esteriori, ancora validi tutt’oggi.

Ad esempio:

– qualità del tessuto
– apparato mammario sviluppato secondo determinate caratteristiche
– ampiezza intercostale

altri aspetti, invece, come:

– corna sottili
– colore del mantello
– forma rotondeggiante

sono stati abbandonati perché non si sono dimostrati utili allo scopo. Oggi si parla di bellezza dell’animale intesa come bellezza funzionale.

LO SAPEVI CHE...
  • se le vacche non hanno mai partorito non fanno latte?
  • una capra può partorire fino a 4 capretti in un solo parto?
  • i maiali sono animali molto paurosi ?
  • appena nato, un vitellino pesa circa 40 kg ed ha bisogno di 5 litri di latte al giorno per crescere sano?
  • le nostre vacche producono in media 25 l di latte al giorno?
Ti richiamiamo noi!

Lasciaci il tuo numero di telefono, ti richiameremo il prima possibile per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno!

Nome

Telefono

Il tuo messaggio

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali per la finalità di cui al punto b) dell’Informativa Privacy

Ti richiamiamo noi!

Lasciaci il tuo numero di telefono, ti richiameremo il prima possibile per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno!

Start typing and press Enter to search